ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

Oro Usato Come Venderlo Senza Sbagliare

Vendere oro usato è divenuta una cosa piuttosto comune e semplice con la comparsa dei negozi compro oro Firenze e di altre città della Toscana e di altre regioni italiane.
Nonostante la facilità nel poter monetizzare quello che è considerato oro usato in quanto sotto forma di gioielli ed altri oggetti realizzati con il prezioso metallo giallo è bene fare attenzione e seguire regole precise per non incorrere in errori che potrebbero provocarci perdite di denaro.
Il momento più conveniente per vendere oro usato è quando la quotazione oro in borsa è piuttosto alta o alla fine di quella che si può presumere essere una fese di crescita del prezzo aureo.
Stabilire il momento giusto non è comunque semplice per cui conviene fare riferimento al prezzo a cui lo abbiamo pagato per considerare se ci si può ritenere soddisfatti della eventuale plus valenza che si realizza vendendolo in un determinato momento.
Trattandosi di oro usato da vendere ad uno dei tanti compro oro per ottenere soldi subito si deve si deve considerare che la quotazione oro ufficiale stabilità giornalmente a Londra per mezzo del Fixing dell’oro considera l’oro puro a 24 carati che generalmente non è quello presente in gioielli ed altri oggetti a meno che siano lingotti o monete ufficiali da investimento.
Nonostante il prezzo ufficiale stabilito in borsa è la cifra di riferimento dalla quale dovremo partire per realizzare i calcoli.
Solitamente nella maggioranza dei casi parlando di gioielli di buona fattura si deve tenere presente che questi sono realizzati in oro 18 carati che corrisponde al 75% di oro puro del peso dell’oggetto o del gioiello ben inteso senza considerare il peso di eventuali pietre più o meno preziose.
Per questo motivo per prima cosa dovremo stabilire il peso del gioiello privo di pietre o altri elementi diversi dall’oro, successivamente dovremo verificare i carati del metallo in questione per definire il peso del solo oro puro presente.
Facendo la giusta proporzione e moltiplicando per il prezzo del momento avremo il valore reale dell’oro usato dal quale però dovremo ancora sottrarre al percentuale sia del guadagno del compro oro sia il costo delle spese necessarie per riconvertire l’oro usato in oro nuovo generalmente sotto forma di lingotti di oro 24 carati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *