ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

LA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

Parliamo nuovamente della dichiarazione di conformità, perché dai contatti quotidiani abbiamo riscontrato che esiste ancora molta confusione su questo importante documento.

Prima di tutto la dichiarazione di conformità NON è un certificato!

Un certificato viene rilasciato da un organismo o da un laboratorio ed attesta che un campione ha superato determinati test.

Il fabbricante e non un soggetto esterno, afferma tramite la dichiarazione che ogni suo prodotto è conforme. A cosa? Alle leggi europee, infatti CE significa Conformità Europea e non Certificato Europeo, come qualcuno erroneamente afferma.

Dato il numero di persone che si sbagliano su tale punto viene da chiedersi se per caso non ci sia una diffusione di informazione sbagliate in tal senso.




Quindi la dichiarazione afferma la conformità alle direttive ed alle norme che devono essere necessariamente indicate nel documento.

La Dichiarazione di Conformità: situazioni analoghe

A volte troviamo scritto: il prodotto è conforme alle norme vigenti. Questo non va bene, ci devono essere scritte sia le direttive che le norme che il fabbricante ha rispettato, altrimenti è una dichiarazione ingannevole, che non dichiara nulla.

Inoltre, nella dichiarazione devono essere presenti, anche in forma minima, le informazioni che identificano il prodotto. Abbiamo recentemente visionato una dichiarazione che non indicava se un’apparecchiatura era o meno adatta ai trattamenti estetici. Cosa che a voce veniva confermata, ma che in realtà era falsa, perché si trattava di dispositivo medico.

In questo tranello sono cadute molte estetiste convinte al momento dell’acquisto di avere a disposizione qualcosa che potevano utilizzare, scoprendo poi che così non era, stiamo parlando in particolare della Plasma Pen.

In alcune dichiarazioni ci deve essere la foto del prodotto, come nel caso dei giocattoli, in altre ci deve essere indicato il numero identificativo dell’organismo che ha rilasciato i certificati, quando sono obbligatori per legge.




Quindi, visto che il documento è fondamentale, perché in esso il fabbricante appone la sua firma e dichiara che il prodotto è rispettoso della legge, fate molta attenzione, sia che siate fabbricanti sia che siate consumatori, a quanto in esso è scritto.

Rilasciare o ricevere documenti non corretti, pone l’acquisto al di fuori della legalità.

La nostra società può assistere gli operatori in tutto il percorso di marcatura CE e di conformità alla direttiva sulla sicurezza.

Tutta la procedura inizia dall’analisi dei rischi (sicurezza dei prodotti) e si conclude con il servizio post-vendita ed in tutte le procedure previste dalle varie direttive che riguardano i prodotti.

Infine, per ottenere informazioni ed eventuale consulenza contattateci, i nostri contatti sono: carraro@marchioce.net,  049  8875489,  335 7815770.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *