ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

Come nascondere il cassonetto della tapparella

Quali soluzioni esistono per celare il cassonetto della tapparella?

Le tapparelle sono uno strumento funzionale indispensabile in un contesto abitativo. Da un lato esse proteggono dagli effetti di un’eccessiva esposizione alla luce naturale, dall’altro consentono di preservare la propria privacy, un aspetto particolarmente importante soprattutto in ambito urbano. Le tapparelle richiedono necessariamente un cassonetto, all’interno del quale vengono racchiuse le diverse stecche: si tratta di un elemento che spesso risulta molto ingombrante e può compromettere leggermente l’effetto architettonico di una stanza. Esistono molte soluzioni possibili, che variano da quelle molto semplici, come uno studiato utilizzo del colore, fino all’impiego di una tenda ma anche di elementi in cartongesso. Questi accorgimenti possono diventare i migliori alleati di coloro che stanno cercando di nascondere il proprio cassonetto e rendere l’ambiente più creativo. Ad ogni modo, è importante operare sin da ora una precisazione, ovvero che non bisogna mai dimenticare che le tapparelle devono poter essere esaminate. Ciò significa che non bisogna ostruire lo sportello destinato all’ispezione. Di seguito prendiamo in considerazione alcune metodologie utili per nascondere questo elemento architettonico un po’ ingombrante, eppure così utile.

Dalle tende ai colori: i metodi più semplici per nascondere il cassonetto delle tapparelle

La soluzione sicuramente più ovvia, nonché quella maggiormente diffusa nelle case italiane, prevede di impiegare una tenda, utile a celare un cassonetto che in molti casi può essere antiestetico. Al fine di consentire l’ispezione del cassonetto, meglio studiare una cornice a filo, da realizzare con il versatile cartongesso, che può fissare la tenda in modo molto semplice. Nel caso in cui l’ambiente presenti già delle note di colore importanti sulle pareti, si consiglia di prediligere toni chiari o tendenti al neutro per il tendaggio, che aumentano così la luminosità della stanza nel suo complesso. Invece, il colore rappresenta un elemento importante, da sfruttare proprio per celare, o forse sarebbe più opportuno dire mimetizzare, il cassonetto. Giocando con elementi quali la carta da parati con inserti vivaci, è possibile dipingere il cassonetto utilizzando una tonalità brillante tra quelle presenti nella palette usata per la carta da parati. La stessa cosa si può fare su altri complementi della casa, quali i termosifoni che, quando dipinti della stessa sfumatura usata per i cassonetti, possono convertirsi da semplici oggetti funzionali a elementi decorativi. In questo modo si otterrà un effetto davvero unico, all’interno di una stanza nella quale anche il minimo dettaglio sarà stato studiato per ottenere un look intrigante.

Cartongesso e soluzioni innovative per nascondere il cassonetto

Rispetto alle soluzioni appena prese in considerazione, ne esistono alcune che garantiscono risultati più raffinati ma comportano un grado maggiore di complessità. Forse avrai già sentito parlare dei cassonetti a scomparsa, elementi che sono studiati per integrarsi direttamente nella struttura muraria, garantendo così una presenza discreta ma pur sempre funzionale. In questi casi, gli sportelli per l’ispezione delle tapparelle vengono progettati come delle botole a filo parete, che possono essere incassate in senso orizzontale nel controsoffitto o in alternativa lungo la dimensione verticale. Altri esempi includono soluzioni che prevedono di inserire il meccanismo direttamente all’interno del muro, con un piccolo frontalino che può essere estratto quando arriva il momento dell’ispezione. Quando vuoi puntare su queste soluzioni, avrai bisogno di rivolgerti a degli specialisti che possono vantare un’esperienza pluriennale: a Roma e dintorni puoi fare riferimento a ci si può rivolgere a https://www.tapparelle-roma.it
Infine, quando modifiche strutturali non sono possibili per come è fatta la propria casa, ecco dunque che viene in aiuto il cartongesso, che può essere usato per creare una specie di trave, la quale va a impreziosire l’ambiente. Allo stesso modo, il cartongesso può essere impiegato per creare una finta cornice oppure un volume aggiuntivo tono su tono: entrambi i metodi nascondono perfettamente il cassonetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *