ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

5 consigli per scegliere il giusto arredo da ufficio

Arredare un ufficio è un’operazione molto spesso sottovalutata che agli occhi dell’imprenditore appare come una perdita di tempo e di denaro.

Scegliere l’arredo d’ufficio con il solo criterio di risparmiare è controproducente. Arredi di qualità possono avere una durata anche di 8-10 anni, quindi puntate alla buona fattura e non badare al costo iniziale vi permetterà di non dovervi ritrovare dopo un anno o due a dover riacquistare gli arredi.

Proveremo con questo articolo a illustrarvene l’importanza. 

Scegliere con cura l’arredo dell’ufficio permetterà innanzitutto di garantire ai vostri collaboratori un ambiente confortevole, e quindi produttivo, e sarà il vostro biglietto da visita quando dovrete accogliere i clienti e i fornitori.

L’ufficio è il luogo dove passiamo gran parte del nostro tempo, quindi, è importante far sì che gli ambienti possano aiutare a creare equilibrio per migliorare la qualità del lavoro, stimolare le idee e favorire lo scambio tra le persone.  

L’ufficio è anche il biglietto da visita di ogni azienda. 

I clienti, o potenziali tali, che vi entreranno saranno in grado di capire a colpo d’occhio la professionalità della vostra azienda, l’accoglienza che riservate ai vostri clienti e la considerazione che avete dei vostri collaboratori.

Creare un ambiente formale è molto importante affinché i vostri clienti diano credito al vostro lavoro e alla vostra professionalità ma attenzione a non trasformare il vostro ufficio in un ambiente asettico e privo di personalità, fattore importantissimo soprattutto se lavorate in ambito creativo.

Vediamo nel dettaglio quali sono i fattori da tenere in considerazione quando si sceglie l’arredo d’ufficio.

Scelta di stile

La funzionalità è molto importante ma lo è altrettanto scegliere un arredo che sia in linea con quello che è la vostra identità aziendale. Colori, materiali e linee di design diranno a chi entra nel vostro ufficio chi siete e cosa volete comunicare.

Nel caso di ambienti lavorativi formali e più tradizionali, le scelte ricadranno su arredi dalle linee rigorose, dai colori scuri e dai materiali classici, quali il legno massello. 

Nel caso di ambienti lavorativi più creativi e dinamici, l’arredamento scelto virerà su linee più leggere e armoniose.

Arredi moderni ed ecofriendly, che preferiscono al legno massello il truciolato rivestito. 

Per il colore delle pareti e dei rivestimenti, il bianco è sicuramente una scelta pratica e funzionale e che si adatta ad ogni tipologia di arredamento. Diffonde bene la luce ed è sicuramente un colore di facile manutenzione. In alternativa al bianco si potrà optare per il beige o per il crema. 

Illuminazione

L’illuminazione è un fattore fondamentale all’interno di un ambiente di lavoro. La visibilità deve essere ottimale, luce naturale e luce artificiale devono essere sapientemente bilanciate. 

La luce naturale deve essere sfruttata al meglio e in base alla quantità di luce naturale si andrà a compensare con la luce artificiale. 

Le luci non devono essere accecanti, provocherebbero fastidi e disagi nello svolgere il lavoro, né fioche, una bassa luminosità affatica la vista e abbassa il livello di produttività. 

Scegliere delle lampadine a led, ad esempio, vi garantirà una buona quantità di luce ed anche un risparmio sui costi.

Da tenere in considerazione sono anche i sistemi di oscuramento, per evitare che la luce esterna crei riflessi riducendo la visibilità.

Sedute 

Le sedute sono fondamentali per garantire una corretta postura. Sedie scomode potrebbero, a lungo andare, provocare danni di natura fisica e ridurre la concentrazione e la produttività dei vostri collaboratori. 

Quando si scelgono le sedie per l’ufficio è importante tener presente alcune caratteristiche. Le sedute ergonomiche sono da preferire in quanto rispondono meglio alle esigenze dell’utente. Le possibili regolazioni dell’altezza della seduta e dell’inclinazione dello schienale permetteranno di creare l’assetto più confortevole. 

Scegliere poi delle sedie da scrivania in tessuto traspirante, eviterà eccessiva sudorazione della schiena. 

Scrivanie

La scrivania è lo spazio di lavoro per eccellenza, la dimensione, la capienza e il posizionamento ne determinano la funzionalità. 

È importante che tutti gli strumenti utili per il lavoro siano facili da reperire, facendo risparmiare tempo e inutile stress. 

Spazi complementari

Finora abbiamo parlato degli elementi che compongono gli spazi operativi ma non sono quelli gli ambienti da curare. 

L’ingresso e la sala d’attesa sono la prima cosa che i vostri clienti vedranno entrando in azienda. L’utilizzo di colori chiari e di strutture in vetro creerà un ambiente accogliente, rilassante e in grado di instillare fiducia. 

Se l’ingresso è ampio optate per un guardaroba, se disponete invece di uno spazio meno ampio scegliete un appendiabiti che utilizzeranno i vostri collaboratori e i clienti.

La sala riunioni deve essere funzionale e confortevole essendo luogo di riunioni interne e di incontri con potenziali clienti.

Elemento focale è il tavolo.

Il tavolo deve essere in grado di ospitare più persone permettendo loro libertà di movimento. La forma del tavolo deve essere ovale o rettangolare così da permettere il contatto visivo diretto tra tutte le persone presenti. 

Questi sono solo alcuni degli elementi da considerare, ma se volete arredare il vostro nuovo ufficio o rinnovarlo, il nostro consiglio è quello di rivolgervi a dei professionisti di arredo ufficio Torino che attraverso una consulenza sapranno indicarvi l’arredamento più funzionale e in linea con la personalità della vostra azienda. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *